Welcome

Come funzionano le bande di frequenza di un walkie talkie?

Il tuo nuovo walkie talkie ti permette di comunicare con i tuoi amici o con i tuoi colleghi poiché in grado di allacciarsi a diverse bande di frequenze e canali. Ma come funziona tutto ciò? Scopriamolo insieme.

Bande di frequenza e canali

Per capire come funziona un walkie talkie, bisogna comprendere il significato di banda di frequenza. Si tratta di una singola porzione dello spettro di frequenze radio disponibili per le trasmissioni. È quindi una parte dell’etere, divisa a sua volta in diversi canali.

Un walkie talkie professionale è in grado di agganciarsi a diverse bande di frequenza e ad un numero variabile di canali, che va da un minimo di 5 fino ad un massimo anche di 300.

Se invece scegli un modello di walkie talkie amatoriale, allora potrai intercettare ed agganciarti solo a bande di frequenza locale, da un minimo di 2 ad un massimo di 70. Ovviamente se non hai in mente usi particolarmente professionali per il tuo nuovo walkie talkie, non avrai bisogno di investire in un modello particolarmente potente.

Diversamente, i professionisti di diversi settori si affidano a modelli di walkie talkie che riescono a comunicare anche su diversi canali contemporaneamente. Va però sottolineato che il possesso e l’utilizzo di questi walkie talkie è regolato dal ministero delle comunicazioni. Ciò significa che potrai procedere solo se in possesso di una valida licenza, rilasciata dalle tue autorità locali. In caso contrario, potrai ricevere sanzioni monetarie, e non ti sarà più permesso usare il tuo walkie talkie.

 

Adesso conosci tutti i segreti del funzionamento di un walkie talkie e delle sue bande di frequenza. Sei pronto ad acquistarne uno e divertirti a sperimentare i suoi diversi utilizzi! Ma non dimenticare che in alcuni casi potrebbe essere necessario richiedere una licenza apposita.